COSTITUITA LA CONSULTA D’AMBITO PER IMPRENDITORI APISTICI
4 marzo 2014

COSTITUITA LA CONSULTA D’AMBITO PER IMPRENDITORI APISTICI

È nata negli uffici di Coldiretti Viterbo, la prima Consulta d’Ambito per gli imprenditori apistici. A darne l’annuncio il direttore di Coldiretti Viterbo Andrea Renna che ha aperto il primo tavolo di confronto alla presenza di un grande numero di apicoltori e degli esperti Giorgio Apostoli e Antonella Lapeccerella dalla Confederazione Nazionale Coldiretti. “L’incontro è stato un primo passo fondamentale per riportare l’attenzione su un comparto dell’agricoltura spesso dimenticato, quello apistico. È fondamentale fare rete tra chi già lavora in questo campo, per rimettere l’accento su un settore che, da solo, basterebbe al fabbisogno italiano di miele e anche più”. Prima di procedere ai confronti del tavolo, Gianfranco Lattanzi, direttore del settore decentrato Agricoltura, ha portato il suo saluto a tutti i partecipanti, ricordando la pubblicazione in data odierna dei Bandi per il nuovo PSR sulla Gazzetta Ufficiale. Lattanzi ha sollecitato il confronto anche a livello sanitario: tra i partecipanti all’incontro, infatti, in rappresentanza della Asl di Viterbo, anche il dottor Scipioni che ha sollecitato gli apicoltori a segnalare eventuali problematiche legate alle morie delle api. L’acaro della varroa, infatti, è stato uno dei temi al centro dei discorsi. La dottoressa Antonella Piccerella, ricordando come Coldiretti abbia aperto dei tavoli su questo tema da anni, ha affrontato diversi aspetti cari agli apicoltori. Si è ribadita l’importanza di stabilire in maniera chiara quali siano le diverse competenze ministeriali in questo settore, specificando la pertinenza del Ministero della Salute o di quello dell’ Agricoltura. La dottoressa Piccerella ha anticipato il nome di un farmaco di cui sarà prossimamente possibile fare uso: "Max" della Basf. L’anagrafe apistica, degli alveari e degli apicoltori è stato altro tema caldo. A questo proposito è intervenuto l’apicoltore Luca Manfredini che ha ricordato come Coldiretti sia stata l'unica associazione di categoria ad interessarsi del settore apicoltura, che, rappresentando una piccola percentuale, non viene adeguatamente presa in considerazione". C’è stato poi un confronto tra imprenditori del settore. A chiudere il  tavolo, infine, il presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici che ha ricordato la volontà di procedere “per la tutela di tutti gli imprenditori di ogni settore dell’agricoltura, a cominciare dagli apicoltori che devono poter essere trattati al pari di altri allevatori”.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi