MIETITURA A MANO, LA RIEVOCAZIONE
4 luglio 2016

MIETITURA A MANO, LA RIEVOCAZIONE

Quella di oggi, ormai meccanizzata, è più comoda e meno faticosa, ma anche meno affascinante di quella che una volta si faceva a mano. E così per il quarto anno consecutivo si è rinnovato nelle campagne di Blera, con una rievocazione puntuale e fedele, il rito antico della mietitura a mano, quando i contadini trascorrevano interminabili giornate a falciare con la schiena curva sotto il sole cocente. Una tradizione di sudore e di fatica, che però è ancora oggi ricordata come uno dei momenti più significativi e gratificanti della vita rurale, perché quel prezioso raccolto significava pane e sostentamento per un anno intero, benessere e serenità. A conferire autenticità alla giornata è stata la presenza della 93enne Maria Giuseppa Pampana, da tutti conosciuta come Maria de Teta, che ha svolto con rigore, piglio e competenza il ruolo di capofarcia, cioè caposquadra dei mietitori. I dieci agricoltori, supervisionati da Maria Giuseppa, hanno falciato come si faceva tanti anni fa, sotto gli occhi di tanti curiosi e sostenuti dalle parole di apprezzamento del giovane sindaco di Blera Elena Tolomei e di Secondiano Scarselletta, assessore dell’Università Agraria. Sia il Comune che l’Università collaborano con la Coldiretti di Viterbo, con la Pro Loco e con il periodico La Torretta alla cura degli aspetti organizzativi della rievocazione. Sul posto anche Renato Bertocci, segretario provinciale di Giovani Impresa Coldiretti e il consigliere di zona Natalino Talanas.  
 

Seguici su Twitter Coldiretti Lazio

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi