NUOVA SEDE COLDIRETTI E MESSA DEL RINGRAZIAMENTO
2 febbraio 2015

NUOVA SEDE COLDIRETTI E MESSA DEL RINGRAZIAMENTO

“La terra è stata abbandonata per la sete di benessere e di ricchezza facile, immediata. La nostra terra è stata inquinata dal disinteresse e dalla cattiveria umana. Ma possiamo recuperare, siamo ancora in tempo per renderci conto di quanta bellezza abbiamo intorno e che è tempo di tornare a custodirla, ad amarla e curarla. Insegniamo ai bambini ad amare e rispettare la terra”. È un fiume in piena, incontenibile, trascinatore il vescovo di Frosinone, Ambrogio Spreafico, quando parla nell’omelia alla Giornata del Ringraziamento della Coldiretti. Come nel suo stile non si sottrae alla comunicazione diretta, che colpisce dritta al bersaglio. Come quando sferza i politici – e in sala ce ne sono tanti seduti nelle prime file. “Cominciamo a recuperare, ad esempio, la Valle del Sacco. Se ne parla da sempre, ma non è ancora arrivata una soluzione. Tante chiacchiere, ma ancora nemmeno lo straccio di un progetto, di un piano operativo per guarirla e restituirla alla piena fruibilità della nostra gente. E sapete perché non succede? Perché purtroppo la cura degli interessi personali viene sempre anteposta alla cura dell’interesse comune. Domani – si schernisce il vescovo – i giornali scriveranno che ho dato bacchettate ai politici. Io non bacchetto, mi limito ad esortare tutti a voler vivere nella solidarietà e nell’amore”. “La crisi che stiamo vivendo – aggiunge monsignor Spreafico – deve insegnarci ad essere solidali, a mettere da parte ogni forma di egoismo. Oggi tante famiglie non hanno da mangiare. Ecco, io invito voi tutti a condividere quello che si ha, a condividere i doni della terra. Impariamo ad essere solidali, perché la vera gioia sta nella solidarietà, sta nel dare, non nel ricevere”. La Messa di Ringraziamento si è conclusa, dopo la lettura della preghiera dell’agricoltore, con la benedizione dei mezzi agricoli e della nuova sede della Coldiretti in piazza Pertini, dove la sala riunioni è stata intitolata alla memoria del dirigente Ugo Mattia, storico presidente del patronato Epaca. “Una giornata emozionante – commenta Vinicio Savone, presidente Coldiretti Frosinone – e anche fortunata, visto che il maltempo ha concesso una tregua. Una domenica intensa, perché vissuta insieme ai nostri associati, insieme alle autorità, insieme al vescovo che, con le sue parole, ci ha entusiasmato e arricchito di quegli stimoli che ci saranno utili per affrontare al meglio le tante sfide che ci aspettano”. “L’agricoltura riconquista centralità. Da qui all’appuntamento con l’Expò di Milano siamo chiamati a vincere la sfida più significativa. Vogliamo avere i consumatori dalla nostra parte, vogliamo che anche loro – dice Saverio Viola, direttore Coldiretti Frosinone – comprendano il valore di alimentarsi con cibi sani, genuini, tracciati e sicuri. Dobbiamo tracciare un solco ideale: da questa parte i prodotti di qualità, di origine certa e controllata, provenienti dalle aziende dei nostri agricoltori, da quell’altra parte, invece, i prodotti che non si sa da dove arrivano, da chi arrivano, dove e con che cosa siano stati confezionati. Anticipo oggi la prossima iniziativa che il 6 febbraio vedrà mobilitata la nostra organizzazione: in tredici piazze italiane (noi saremo al Campidoglio) monteremo altrettante stalle con vacche, fieno, mungitrici e tutto il resto. Faremo vedere ai cittadini cosa significa bere latte fatto in Italia, mostreremo quanta cura, quanta attenzione e quanta qualità ci sia dietro – e dentro – ogni litro di latte che esce dalle nostre stalle. I consumatori sono già al fianco dei produttori agricoli. Dal 6 febbraio lo saranno ancora di più e allora veramente potremo vincere la nostra doppia battaglia per tutelare il diritto dei consumatori alla trasparenza sulla origine dei prodotti agroalimentari e per ottenere – conclude Saverio Viola – un prezzo dignitoso e adeguato del latte che esce dalle nostre stalle”.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi