SOS DANNI DA FAUNA SELVATICA.COLDIRETTI LAZIO INCONTRA IN REGIONE ZINGARETTI.
10 luglio 2015

SOS DANNI DA FAUNA SELVATICA.COLDIRETTI LAZIO INCONTRA IN REGIONE ZINGARETTI.


Una delegazione di Coldiretti Lazio composta da rappresentanti degli agricoltori che hanno lasciato le campagne per far sentire la propria voce dentro le istituzioni, guidata dal presidente David Granieri, ha incontrato questa mattina, alla Regione Lazio, il presidente Nicola Zingaretti, sulla questione dei danni da fauna selvatica.
Presente anche l’assessore all’Agricoltura, Sonia Ricci.
“I danni da fauna selvatica costano, in termini ambientali e imprenditoriali, nel Lazio, circa 3 milioni di euro ogni anno. Un problema che il Lazio condivide con il resto delle regioni italiane, dove si contano danni per quasi 100 milioni, solo nell’ultimo anno. Mentre noi siamo qui, in tutti i capoluoghi regionali gli agricoltori della Coldiretti vengono ricevuti in queste ore dai rappresentanti istituzionali per presentare loro un documento di base, sul quale si è avviato un proficuo confronto con Legambiente, che costituisce una prima proposta e rappresenta l’avvio di un comune percorso di lavoro per arrivare ad una più efficace e ampia analisi degli interventi finalizzati ad organizzare forme di programmazione di lungo periodo allo scopo di garantire la sopravvivenza delle imprese agricole in equilibrio con la natura”. Così il presidente David Granieri nella sua introduzione.
“Il Lazio è avanti rispetto ad altre regioni, con l’approvazione, il 23 febbraio scorso, della legge n.4, recante “Interventi regionali per la conservazione, la  gestione, il controllo della fauna selvatica, la prevenzione, e l’indennizzo dei danni causati dalla stessa nonché per una corretta regolamentazione dell’attività faunistico- venatoria. Soppressione dell’Osservatorio faunistico regionale”. Tuttavia adesso ci aspettiamo i relativi regolamenti attuativi, facendo prevalere un’efficace azione amministrativa sulla burocrazia”. Ha concluso Granieri.
La risposta del presidente Zingaretti non si è fatta attendere. Da lui sono arrivati impegni precisi in ordine all’attuazione della legge: entro luglio sarà formalizzata l’istituzione di un’apposita struttura dedicata presso la Direzione generale agricoltura; sempre nel mese di luglio è prevista l’approvazione in Giunta del regolamento attuativo e l’istituzione del Comitato scientifico a supporto, come previsto dalla norma. Il tutto per poter disporre, entro settembre, anche del programma operativo recante il sistema organico di interventi introdotto dalla legge regionale. 
Per quanto riguarda le risorse finanziarie il presidente Zingaretti oltre a confermare le disponibilità già presenti nel PSR 2014-2020, si è impegnato ad una verifica di quanto ancora residuo nell’ambito della vecchia programmazione o comunque a prevedere un apposito stanziamento nel prossimo bilancio regionale.

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi