TUTELARE E VALORIZZARE L’OLIO DOP VITERBESE
31 gennaio 2014

TUTELARE E VALORIZZARE L’OLIO DOP VITERBESE

Le esportazioni italiane di olio di oliva negli Stati Uniti sono crollate del 13 per cento anche per effetto delle truffe che colpiscono i produttori onesti del settore denunciate ripetutamente  dalla stampa americana, per ultimo con la serie di vignette di Nicholas Blechman pubblicata sul  New York Times dal titolo “Il suicidio dell’extravergine - l’adulterazione dell’olio di oliva italiano”, ispirata dal blogger Tom Mueller autore del libro “Extraverginità”.

L’Italia è il secondo produttore mondiale di olio di oliva dopo la Spagna con circa 250 milioni di piante su 1,2 milioni di ettari di terreno ma è anche il principale importatore mondiale. “L’olio DOP della Tuscia è un vanto del nostro territorio e dei nostri produttori che si impegnano al massimo per garantire un olio di qualità, per questo motivo, per far fronte alle preoccupanti notizie che arrivano dagli Stati Uniti occorre un impegno concreto per garantire l’autenticità e la trasparenza della produzione di olio di oliva” ha dichiarato Mauro Pacifici Presidente di Coldiretti Viterbo. “È  necessario dare piena operatività alla cosiddetta legge salva olio approvata nel febbraio 2013 sotto il pressing della Coldiretti. Solo così l’Italia ha occasione di ricostruire una credibilità internazionale e di salvaguardare il mercato di una primaria realtà economica, occupazionale e ambientale contro il rischio di quello che il New York Times ha chiamato il suicidio del Made in Italy” ha aggiunto il direttore di Coldiretti Viterbo Andrea Renna.

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi