UNCI Coldiretti
13 maggio 2010

UNCI Coldiretti

Anche presso la Coldiretti di Frosinone è attivo, da diversi mesi, uno sportello Unci (Unione Nazionale Cooperative italiane). Unci COLDIRETTI – sottolinea il direttore provinciale dell’organizzazione agricola Gianni Lisi - nasce per tutte le cooperative che credono nella gestione della filiera da parte del mondo agricolo, che credono in ciò che producono e che non hanno nessun timore nel metterci la propria firma e la propria faccia, e il cui unico scopo è dare il massimo reddito ai propri soci”. Sin dall’attivazione del primo sportello provinciale Unci Coldiretti ha catalizzato attenzioni e consensi che si sono tramutati in una moltitudine di pratiche da seguire a vantaggio del settore della cooperazione ciociara. Nei giorni scorsi si è provveduto ad eleggere gli organi dopo la conclusione della fase commissariale affidata allo stesso Lisi. Al termine della riunione gli organi eletti sono stati: Sandra Fratarcangeli, presidente, Massimo Cerilli, vice-presidente, Carmine Gesuale, Roberto Celenza, Mauro Leoni e Vincenzo Volante, componenti.Sandra Fratarcangeli, imprenditrice agricola di Boville, ringraziando per la fiducia ha garantito il massimo impegno per far sì che anche in Ciociaria Unci Coldiretti possa continuare a crescere perseguendo gli obiettivi prefissati.
“Un progetto, il  nostro –continua Lisi - che prevede non solo l’organizzazione della fase di produzione, trasformazione e vendita, ma anche un aggregazione nella fase di acquisto dei fattori primari con indubbi vantaggi nell’abbattimento dei costi produttivi.
Una filiera tutta agricola e tutta del nostro territorio per consentire ai produttori di valorizzare, differenziare e tracciare la qualità e la provenienza dei prodotti, garantiti dai controlli sanitari nazionali.
Una filiera efficiente che elimina sprechi e speculazioni.
In un mondo dove l’agroalimentare Italiano è il più apprezzato e di conseguenza il più copiato, serve una strategia efficace per dare la giusta valorizzazione del prodotto, il giusto reddito al produttore e le giuste garanzie al consumatore che chiede a gran voce qualità, salubrità, territorialità e prodotti non OGM; questo e il nostro progetto.
Insomma dopo la sigla dell’accordo Coldiretti ed l’UNCI anche in Ciociaria sono pronti, mediante un processo  politico – strategico, a raggiungere l’obiettivo di realizzare la piu’ grande centrale cooperativa agroalimentare nazionale. La Coldiretti e l’UNCI hanno riscontrato opportune convergenze per la realizzazione di un ampio ed articolato progetto politico, organizzativo, economico e sociale al fine di raggiungere obiettivi di sviluppo per l’economia cooperativa e nel promuovere un progetto di sviluppo per il Paese fondato sulla valorizzazione delle istintività territoriali, delle tradizioni e delle specificità locali, all’interno del quale si distingue il ruolo sociale ed economico della cooperazione in termini di sviluppo, occupazione, solidarietà, oltre che forte come elemento di coesione sociale e territoriale. L’accordo prevede l’attuazione di un’integrazione corretta e rispettosa delle Organizzazioni,  mediante la creazione di un’ampia rete territoriale per la rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative aderenti, organizzata attraverso una funzionale sinergia tra le strutture di servizio già esistenti delle due Organizzazioni.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi